1. InfoCert
  2. Firma Digitale e Marche Temporali
  3. Installazione
  4. Importare i certificati digitali

Il certificato di autenticazione permette di:

 

Nel secondo caso, prerequisiti indispensabili sono la disponibilità di un indirizzo di posta elettronica e l’invio dei messaggi dall’indirizzo dichiarato al momento del rilascio del certificato stesso.


Ricorda che il certificato di autenticazione non è presente su tutti i dispositivi e comunque, se non si hanno le necessità di cui sopra, i successivi passaggi possono essere tralasciati.

 

Inoltre, le attività descritte sono valide anche per l’accesso ad un sito della Pubblica Amministrazione. In questo caso, però, il certificato di autenticazione richiesto dalla PA può essere una Carta Nazionale dei Servizi o CNS. Scopri come verificare se ne sei in possesso.

 

Qualsiasi sia il browser o il programma di posta elettronica utilizzato è necessario:

  1. Scaricare il certificato root della Certification Authority InfoCert
    certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione [CER]
  2. Scaricare il certificato root della Certification Authority InfoCert 2
    certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2 [CER]
    Consulta la guida per importare correttamente i certificati
  3. Aver installato Dike
  4. Se utilizzi una smart card, aver installato i driver del lettore
  5. Configurare opportunamente il programma: